Quanto mi piacciono gli ACQUILONI!!

Quanto mi piacciono gli ACQUILONI!!

E’ ricominciata la scuola, ieri.
Quest’anno seguirò a scuola gli stessi bambini dello scorso anno…in realtà la mia adorata M. la seguo da ormai cinque anni, i piccoli F. e N. da solo un anno e il divertentissimo M. da tre e con lui sono tornata in prima elementare!!

Ho sempre detestato gli insegnanti che fanno preferenze tra gli alunni, ma premesso che non sono nè maestra nè insegnante, ma una umile educatrice che segue bambini disabili, aimè ho le mie preferenze…A dire la verità è solo questione di attaccamento speciale perchè dopo cinque anni, dopo gli enormi cambiamenti fatti, i progressi, le risate, le frustrazioni, le gioie…non si può non essere legati per la vita ad una persona che fa parte della tua vita per lavoro, ma in fondo non è solo lavoro. La piccola M. è al centro del mio cuore..ci sono anche gli altri che adoro infinitamente, ma lei ha preso il mio cuore dal primo giorno che l’ho vista!!

E’ iniziata la scuola, come dicevo..e purtroppo anche quest’anno sono nella scuola privata super cattolica in cui ho iniziato lo scorso anno a seguire N.
N. è un bimbo dolcissimo, ma è davvero molto pesante per me lavorare in un ambiente in cui mi sento proprio un pesce fuor d’acqua. Non condivido nulla di ciò che fanno..a livello educativo commettono gli errori più enormi che si possano fare..è tutto solo apparenza, dover mostrare ai genitori che geni sono i loro figli già a tre anni modificando disegni spontanei e guidando e manovrando le attività proposte.
I bambini di questa scuola sono tutti figli dell’alta aristocrazia e borghesia cittadina..genitori che viaggiano perennemente con la puzzetta sotto il naso..ricchi da far schifo..a cui interessa solo scaricare i figli in una scuola che ha fama poichè privata e costosa e logicamente CATTOLICA! Un bravo altolocato è anche un cattolico convinto, che ti credi?!
Io sono davvero schifata dall’incoerenza, dalla falsità, dalla superficialità..che ci sono in questi ambienti!
Mi era già capitato in passato di lavorare in una scuola privata cattolica e anche in quell’occasione non avevo avuto un’ottima esperienza…ma voglio dire, pur di lavorare cerchi di farti piacere certi lavori..Insegnanti davvero incompetenti [il top è stata una maestra di seconda elementare che, scrivendo alla lavagna parole con la “cq”, ha scritto ACQUILONE…pensando inizialmente che fosse solo una svista, ho fatto finta di niente per poi farle notare l’errore e sentirmi rispondere “sei sicura? fammi controllare sul vocabolario!”….gente che insegna a leggere e scrivere ai bambini..no comment!!], presunzione dei genitori e incapacità di accettare serenamente le possibili “sconfitte” didattiche dei loro figli…
Maestre che non danno regole poichè non vogliono sembrare troppo severe, perchè temono che poi i genitori abbiano da ridire sulla loro decisione educativa, semplicemente incapaci di tenere una classe e di rapportarsi educativamente con dei bambini.

Io l’ho chiesto alla mia coordinatrice che non volevo più lavorare in quella scuola…incompatibilità totale, non ce la faccio proprio a stare in quell’ambiente…ma niente, loro mi hanno voluta di nuovo a tutti i costi. Brava me, che mi faccio voler bene pure da queste stronze..perchè devo proprio dirlo..colleghe così stronze io non ne ho mai avute in vita mia!!!
Dalla mia ho la faccia di culo e la capacità di leggere nelle persone, soprattutto se il loro modo di fare mi puzza di losco e non mi fido di loro. Quelle maestre non mi sono piaciute sin dall’inizio e giorno dopo giorno ho avuto la prova di quanto fossero meschine..Hanno messo i bastoni tra le ruote in tutti i modi possibili ad un’altra collega…davvero mobbing direi…
Quindi diciamo che gli ho reso pan per focaccia…in genere loro sono molto false con gli altri e io sono stata falsa con loro fingendo di essere sempre molto tranquilla e serena..intanto così sono riuscita a fare con N. tutti i lavori che volevo fare, lavorare con lui in gruppo [cosa che inizialmente non volevano farmi fare perchè..cavolo, un bambino disabile con l’educatrice deve lavorare da solo, in un’altra aula..mica in piccolo gruppo..sia mai che i genitori di qualche bambino coinvolto nel gruppo abbiano da ridire che loro figlio ha lavorato/giocato con un handicappato!!]. Perchè si tratta proprio di discriminazione..non c’è un cavolo da fare!!
Il bambino disabile in scuole come questa è un peso!!! Altro che pace e amore e fratellanza…Stì cavoli! Se poi soprattutto il bambino disabile dà pure fastidio perchè magari non riesce a stare fermo per troppo tempo, oppure si distrae e inizia a parlare tra sè e sè…Mica te lo dicono che gli dà fastidio..lo fanno capire con gesti e azioni..tralasciando, emarginando, dando poche attenzioni…..Però ogni mattina fanno la preghierina di invocazione all’angelo biondo, che protegga tutti i bambini…..

Fatto sta che anche quest’anno sono in quella scuola del cavolo e oggi è stato il mio primo giorno lì.
Dopo due ore ero esaurita!!! In realtà lo ero già dopo mezz’ora….ma se inizio davvero col piede sbagliato…chi ci arriva a giugno????????
Il piccolo N. è sempre un amore..almeno c’è lui e ho deciso che mi concentrerò appunto solo su di lui…

Ho bisogno di un tranquillante, uno forte però.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...