Questa insalata è morta per dare da mangiare a un vegetariano

Questa insalata è morta per dare da mangiare a un vegetariano

Sono vegetariana e la cosa che mi capita più spesso quando svelo questo aspetto della mia vita è l’incredulità della gente, il loro sguardo quasi commiserevole, come se si trovassero di fronte ad una persona che ha appena confessato di avere una malattia incurabile.
Non capisco proprio come una cosa del genere possa essere ritenuta fuori dal “normale”. Ho scelto, per varie ragioni, di non mangiare più carne, ma non ho chissà che problema strano con il resto del mondo, non sono una fissata salutista, non sono una che non sopporta la vista di chi mangia la carne..la cucinerei anche senza problemi se ci fosse bisogno…semplicemente ho deciso, ormai da più di cinque anni, di non nutrirmi di carne e pesce e sto bene. Molto bene.

Mi rendo conto di quanto la gente sia incapace di accogliere “il diverso”..premettendo che non si tratta di diversità, ma del fatto che scelte di vita non consone alla norma dettata poi da chissà chi, venga considerato diverso dagli altri….
Mi rendo conto di ciò soprattutto in alcuni contesti….Io per esempio provengo da una famiglia meridionale e come tutti sanno, in meridione il cibo è un aspetto fondamentale della vita domestica e di quella sociale. In meridione ti fanno sentire a tuo agio soprattutto essendo accoglienti e generosi, cucinando per te ogni prelibatezza possibile e immaginabile, invitandoti a tavolate ricche di ogni ben di dio…ed è inutile dire quanto io sia considerata sempre la pecora nera della famiglia. Lo sono sempre stata in generale, forse per i miei interessi un pò diversi da quelli di cugini e altri parenti..fatto sta che i parenti non riescono proprio a capire il motivo per cui abbia deciso di privarmi della vita…cioè della carne…
Qualche anno fa ero a pranzo da degli zii in Calabria. Mia zia inizia a preparare da mangiare e mia mamma le ricorda che io sono vegetariana e quindi di non fare della carne anche per me….mia zia, rivolgendosi a me mi dice: “La carne non la mangi, ma l’affettato sì..vero?”. Non sapevo se ridere o se piangere in quel momento…mi sono solo limitata a rispondere “No zia, grazie..Anche l’affettato è carne. Va benissimo questa verdura che hai già preparato, non preoccuparti!”.
Ho guardato i miei fratelli allibita e ho soffocato l’istinto di dire qualche cosa di ironicamente pungente. Mi sono autocastrata insomma.

Un altro esempio di come l’essere vegetariani non viene minimamente preso in considerazione da alcuni sono i matrimoni. Da quando sono vegetariana sono stata a molti matrimoni di amici e parenti e ogni volta si è ripresentata la stessa identica scena: al ristorante sono al corrente che tra gli invitati c’è qualche infiltrato vegetariano, lo sanno perchè gli sposi lo hanno comunicato e quelli del ristorante hanno garantito che anche per questi ospiti “diversi” ci sarà un ottimo menù alternativo. Qual è il menù?? Nessun menù…perchè vengono lì direttamente dagli ospiti che hanno la malattia del non mangiare carne e chiedono: “Voi siete i vegetariani? Per gli altri c’è questo, questo, quest’altro..voi che volete?”. Cioè, sai da mesi che tra i commensali ci sono un tot di vegetariani e non pensi ad una valida alternativa? Gli sposi pagano il menù vegetariano quanto quello che hanno scelto di base..il minimo è pensare prima a che rifilare ai malati di verdure! Il top è stato a un matrimonio…..mi hanno rifilato delle penne al pomodoro. Ma sti cazzi….le cucino meglio io! Ma a parte questo….come ti viene in mente di trattare con sufficienza dei clienti che, per vari motivi, hanno delle esigenze alimentari diverse dalla massa??? Non ho parole.

Resto sempre negativamente colpita da queste situazioni..Per me è davvero sintomo di grande ignoranza, di chiusura mentale..

Io sono fiera della mia scelta alimentare e mai e poi mai cederò solo perchè gli altri considerano tale scelta sconsiderata, senza senso, malsana. Per me è più malsano pensare che tutti debbano fare una cosa senza riflettere sul proprio benessere e sui propri ideali. Io sono vegetariana perchè senza carne il mio corpo sta meglio per varie ragioni che non sto qui a spiegare, ma l’ho fatto per il mio benessere…non mi devo giustificare con nessuno per questo e mai lo farò..ma non sopporto quelli che guardano male chi ha deciso di non mangiare carne, chi ha deciso di non bere alcolici, chi ha deciso di farsi sbattezzare, chi ha deciso di amare una persona dello stesso sesso…Trattasi di pregiudizio e discriminazione…Ora è anche un pò forzato forse fare tutti questi collegamenti, ma il succo del discorso è lo stesso…L’incapacità delle persone di aprire il proprio pensiero, di accettare scelte di vita diverse dalle proprie…LIBERTA’.

Annunci

Un pensiero su “Questa insalata è morta per dare da mangiare a un vegetariano

  1. Concordo in pieno,ogni persona deve essere libera di fare cio’ che vuole in fatto di alimentazione.Io ad esempio d’estate,nel periodo che va da fine giugno a settembre inoltrato non riesco a mangiare carne o bistecche,non mi va proprio e ho sentito qualche battuta tipo se tutti fossero come te in quel periodo i macellai chiuderebbero,e a me che me frega? rispondo io! 🙂 byee!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...