Chiama costanza, costanza non c’è…

Chiama costanza, costanza non c’è…

Non ci posso credere! Anche questa volta non sono stata di parola…..ma recupererò!
Nel frattempo ho fatto in tempo ad entrare nei 30 (mammamiaquantomipigliamalelideadiaveretrentanni), a iniziare un tour alla ricerca di una casa (daicheforsecelasifadandareaconvivere), a ubriacarmi diverse volte e a dire cose assurde sotto l’effetto dell’alcol, a conoscere persone nuove…Insomma, di cose ne sono successe…

Ho letto poco in questi mesi.
Forse è il rimpianto più grosso che ho negli ultimi tempi (emenomalecherimpiangodileggerepocoedinonrimpiangerecosepiùpesanti).
Ho iniziato a leggere due giorni fa un libro di Chiara Gamberale, “Quattro etti d’amore, grazie”. Libro trovato ad un negozio dell’usato in cui trovo sempre una marea di libri super interessanti a un prezzo stracciato, tipo 2 o 3 euro!!
Fico, mi realizzo troppo quando riesco ad acquistare dei libri, specie se spendo poco..infatti tante volte non acquisto i libri in libreria quando li desidererei, perchè obiettivamente costano troppo (..azz!)..quindi poi quando vado al negozio dell’usato e trovo proprio quel libro che volevo…m’illumino d’immenso!!!!!

L’altra mattina all’asilo, momento del cerchio dell’accoglienza, in attesa che tutti si siedano sulla propria seggiola e che si possa iniziare a fare un bel gioco tutti insieme…attimo di silenzio e una bimba, una pacioccona di tre anni, piagnona, impacciata a volte, dice all’improvviso, guardandosi i pantaloni: “Pisello non c’è!” Povera, ha il faccino triste..si è resa conto che non ha il pisello come i suoi amichetti..Al che inizia una bella serie di domande e frasi buttate così a caso dai bambini..”Eh no, tu sei una femmina..hai la farfalla!”, “Sarà scappato via il tuo pisello..io ce l’ho!”, “I maschi sono sempre più fortunati..Lo dice sempre la mia mamma!”, “Erika ha il pisello come Gabriele! Lei è femmina, ma è anche maschio..picchia sempre tutti!”….ahahahahahahahaha……

I pidocchi, anche se siamo nel 2014, non muoiono mai! E non scompaiono nemmeno le mamme rincoglionite che non vedono (ofannofintadinonvederetraicapellideilorodolciepulitissimimarmocchi) i pidocchietti che saltellano allegramente sulla testa dei loro figli!!!!!!!!

Pensieri in libertà!
Oggi è sabato, potevo dormire e invece mi è toccato andare a fare la visita medica della cooperativa alle 8:00!! All’alba, capito?!?! Il sabato ormai per me è sacro..recupero le forze dell’intera settimana..Io e i miei colleghi arriviamo e..il medico non c’è. Aspettiamo e non arriva…Chiamano e non risponde..Morale delle favola: ci rimandano indietro!!
Fuck!

Annunci

Un pensiero su “Chiama costanza, costanza non c’è…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...