..non scappate dal vostro paese..

..non scappate dal vostro paese..

Qualche giorno fa ho assistito ad un incontro molto bello, toccante, illuminante tenuto da Salvatore Borsellino, fratello del giudice Paolo Borsellino.

L’associazione con la quale collaboro ha intrapreso l’iniziativa di organizzare una serie di incontri sulla legalità e ad inaugurare questi incontri c’era proprio Borsellino che ha tenuto tutti i presenti incollati alla sua figura sul palco, alle sue parole, alle sue riflessioni fatte ad alta voce.

E’ stato interessante. E’ da uomini come lui che noi giovani dobbiamo apprendere che cos’è la vita, cos’è la speranza, cosa vuol dire lottare…Lui ha perso un fratello assassinato dalla mafia e ha ancora tutta quell’energia che gli ho visto mettere nel suo intervento l’altra sera.

Io ero piccola quando il 16 luglio 1992 Paolo Borsellino è stato ucciso. Sono sempre stata una persona interessata alle vicende del proprio paese e ovviamente sapevo chi era, perchè la mafia aveva tutto quell’interesse a farlo fuori..sapevo che era strettamente legato anche a Falcone, ucciso prima di lui..Ma certi dettagli che Salvatore Borsellino ha raccontato sono stati nuovi o comunque cose che non erano state volutamente raccontate e che lui, che ha vissuto di persona quell’evento drammatico, non poteva tacere.

Alla fine del suo intervento ha detto una cosa del genere, riferendosi ai giovani lì presenti (che erano tantissimi!!)…
Vi prego, non scappate dal vostro paese. Il vostro paese non vi piace, ma so che lo amate e per questo vi prego non lo abbandonate. Lottate per il vostro paese, perchè in fondo lo amate davvero.

E’ vero, l’Italia è un paese bello..bellissimo dal punto di vista artistico, culturale, storico..ma c’è chi sembra faccia di tutto per demolire questo paese che per chi vive dall’altra parte del mondo è un’oasi di bellezza.
Noi abbiamo la fortuna di vivere in un paese così ricco di storia, di cultura, d’arte, di tradizioni culinarie, usi e costumi così caratteristici…eppure sembra che agli italiani importi poco.
Qualche anno fa il mio unico interesse era finire gli studi e partire il più lontano possibile dall’Italia.
Partire voleva dire intraprendere un’avventura in un nuovo paese magari più accogliente dal punto di vista lavorativo, voleva dire fuggire dalla mia famiglia dalla quale avevo (ed ho) voglia di allontanarmi per il mio bene..voleva dire conoscere persone nuove, conoscere culture nuove, migliorare la conoscenza dell’inglese…Volevo andarmene!

Poi le cose sono andate in un’altra maniera…mi sono fidanzata e tutto questo desiderio di andarmene si è un pò attenuato perchè non volevo andarmene da sola e lasciare qui l’amore appena incontrato….
Adesso, se avessi un pò più di coraggio, sinceramente spiccherei il volo, ma è vero che in fondo perchè dobbiamo scappare da casa nostra? Il mio paese non mi piace, è vero, ma è anche necessario fare qualcosa per migliorarlo invece di lasciarlo così, schifosamente in miseria…

Borsellino ha anche detto che la sua è una generazione colpevole..perchè lascia a noi giovani una società distrutta, marcia, schiava della criminalità politica, della mafia….E’ vero.

Io non so se le cose miglioreranno, se ce la farò a sopportare ancora per molto tempo questa situazione di precarietà..non lo so proprio. E’ che mi sto stancando di sperare che le cose migliorino..mi sto stancando di rimuginare sopra alle mie decisioni passate e anche su quelle che ancora devo prendere…
La mia pazienza sta arrivando al capolinea, ma cerco di stringere i denti….

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...